TED talks, i 10 Talks che non puoi perderti!

“Ideas worth spreading”

  • Immagine

Abbiamo deciso di condividere con te tanti strumenti utili per il tuo miglioramento personale.

Ciò di cui ti parleremo oggi, è uno dei più importanti. TED!

Immagino che puoi condividere il mio pensiero riguardo l’educazione.

Conoscenza gratis, di alto livello, per tutti!

Con TED, questo è garantito, ma cos’è TED?

Possiamo vederlo come un opportunità, TED è la tua opportunità per seguire tutte le lezioni (DI VITA) che puoi immaginare.

Puoi ascoltare dei veri genii, degli innovatori, persone che hanno fatto carriera, creato imprese, che fanno lavorare migliaia di persone grazie alla propria idea, e ora vogliono condividerla con il mondo, vogliono CONDIVIDERLA CON TE!

Puoi ascoltare migliaia di Talks in modo totalmente gratuito e formativo.

Oggi ti diamo qualche consiglio su cosa ascoltare, ecco cosa non puoi perderti su TED talks, ognuno dovrebbe ascoltare questi discorsi.

Hai bisogno di ascoltarli, non te ne pentirai! Devi sapere, sapere come va il mondo, dalla prospettiva di chi ha avuto successo nella propria vita!

Chi controlla il mondo?

Lattfelder condivide uno studio rivoluzionario su come il controllo scorra nell’economia globale, e come la concentrazione di potere nelle mani di pochi ci renda tutti vulnerabili.

I prossimi umani

Non cercate la ripresa di domani nei mercati azionari. La ripresa verrà dai laboratori scientifici, e promette nientemeno che corpi nuovi, menti nuove, insomma persone nuove. I nostri figli saranno…diversi. Lasciate che Juan Enriquez vi spieghi perché.

La struttura dell’universo

Alla conferenza Serious Play 2008, l’astrofisico George Smoot mostra nuove stupefacenti immagini ottenute da rilevamenti nello spazio profondo, e ci stimola a riflettere su come il cosmo — con il suo immenso reticolo di materia oscura e misteriosi, smisurati vuoti — venne a formarsi in questo modo.

La magia del cervello

Come prima cosa, Keith Barry, con un trucco che funziona anche tramite podcast, ci dimostra come le nostre menti possano ingannare i nostri corpi. Poi coinvolge il pubblico in trucchi di mentalismo da lasciare a bocca aperta (persino un po’ pericolosi).

Come scoprire una bugia

Ogni giorno può capitare che il prossimo ci menta dalle 10 alle 200 volte, e i segnali per capirlo possono essere impercettibili e difficili da intuire. Pamela Meyer, autrice di Liespotting, ci svela i trucchi per scoprire l’inganno — e ci fa capire che l’onestà è una virtù che dobbiamo coltivare.

Il puzzle della motivazione

Dan Pink, analista di percorsi professionali, esamina il complesso problema della motivazione, cominciando da un fatto che gli esperti di scienze sociali conoscono ma che la maggior parte dei manager ignora. Le ricompense di tipo tradizionale non sono sempre così efficienti come si pensa. Ascoltate queste storie illuminanti — e magari fatene tesoro.

10 Cose che non sapevi sugli orgasmi!

Mary Roach, autrice di “Godere” (Einaudi) fruga nelle più oscure ricerche scientifiche, alcune vecchie di secoli, per proporci 10 curiosità sul climax sessuale che spaziano dal bizzarro allo spassoso. (Questo intervento è rivolto agli adulti. La visione è raccomandata a discrezione dello spettatore)

Perché le persone credono alle cose strane

Perchè le persone vedono la Vergine Maria su un panino al formaggio o sentono frasi demoniache in “Stairway to Heaven”? Usando video e musica, lo scettico Michael Shermer ci mostra come ci auto-convinciamo a credere – e a tralasciare i fatti.

 Perchè a volte pensiamo che mentire e rubare sono OK

L’ economista comportamentale Dan Ariely studia i difetti nel nostro codice morale: le ragioni nascoste che ci fanno credere che vada bene imbrogliare o rubare (a volte). I suoi studi intelligenti dimostrano che siamo prevedibilmente irrazionali — e possiamo essere influenzati in modi che non possiamo comprendere.

La psicologia del male

Philip Zimbardo sa come è facile smettere di essere buoni e diventare cattivi. In questo video condivide qualche idea e alcune foto inedite emerse durante il processo ai soldati che torturavano i detenuti ad Abu Ghraib. Poi si concentra sull’altro lato della medaglia: com’è facile diventare un eroe, e come noi possiamo esserne all’altezza.

Spero di aver condiviso con te qualcosa che ti servirà! Continua a seguirci!!

Come laurearti in tempo record, 6 Must da non dimenticare!

La nostra audience è costituita per lo più da studenti universitari, oggi voglio parlare con te, voglio spiegarti quanto è importante laurearti in tempo e i vantaggi che ti darà in futuro. La mancanza di motivazione è uno dei motivi per cui la laurea viene prolungata in media da 6 mesi a un anno dopo la data prevista, i fuori corso sono davvero tantissimi, e non c’è da vantarsi!

Immagine

http://opendatablog.ilsole24ore.com/2011/08/classifica-delle-universita-con-piu-studenti-fuori-corso/#axzz2evyCO97a

Questo studio sulle università Italiane, sia pubbliche che private, ci fa vedere come il numero di studenti fuori corso sia veramente elevato, ma bisogna concentrarsi sulla voce “Laurea in anticipo”, la voce in blu nella terza colonna, cioè il numero di studenti che si laureano in anticipo o alla prima sessione disponibile, un numero bassissimo, si attesta in media sul 1%.

Starai pensando che è impossibile ricadere su quel 1% della popolazione universitaria, ma ti sbagli, nulla è impossibile, bastano questi semplici consigli per cambiare il tuo approccio all’università già da subito.

L’anno universitario è appena iniziato, è quindi più facile applicare questi principi durante tutto l’anno.

Naturalmente siamo tutti diversi, non è detto che tu riesca a seguire tutti i sei punti o che ti trovi bene, questi consigli sono dettati dalla mia esperienza universitaria che mi ha portato a laurearmi alla prima sessione disponibile.

Ecco quali sono i consigli che mi sento in dovere di darti:

  • Segui tutte le lezioni! università-aula

Potresti storcere il naso, potresti pensare che alcune lezioni sono davvero inutili. Beh, può essere così, ma ciò che è anche vero è che se segui le lezioni sai bene quali sono gli argomenti preferiti dal professore, o almeno, quali sono gli argomenti più trattati, cioè quelli che potrebbe chiederti maggiormente all’esame.

Un altro aspetto positivo del seguire le lezioni è quello di farti vedere dal professore, dimostrando di stare sempre attento e presente, lui si ricorderà sicuramente di te, e non è detto che questo sia fondamentale per farti superare il suo esame.

Seguendo tutte le lezioni ogni giorno (A meno che non ti risulti impossibile perché lavori o perché sei un pendolare) riesci anche a chiedere al professore di rispiegare un punto che non sei riuscito a capire.

Un punto molto utile che può darti dei grandi vantaggi è quello di leggere la lezione in anticipo, in modo da cogliere al volo tutto ciò che viene spiegato.

  • Rivedi ciò che hai fatto durante le lezioni quotidiane

In mezz’ora di studio riuscirai a rileggere tutto e a capire la maggior parte delle cose che sono state spiegate, cominciando a capire i meccanismi di studio della materia.

In questo modo, se qualcosa non è ancora chiara, potresti chiederla al professore prima dell’inizio della lezione successiva.

La costanza è fondamentale, farlo ogni giorno ti permetterà di arrivare prima dell’esame più preparato e sicuro di te.

Saresti uno studente modello se riusciresti anche a ripassare gli appunti precedenti, ma naturalmente non siamo delle macchine e non possiamo passare tutta la giornata sopra i libri, quando sei stanco e non lucido, è meglio chiudere i libri e sfogarsi con lo sport o in qualsiasi altro modo che ti faccia star bene.

  • Creati un tempio dello studio

biblioteca03.preview

Personalmente non riuscivo a studiare a casa, complice del fatto che vivevo con altri amici, e in questo caso è molto difficile stare concentrati sullo studio, in più a casa ci sono molte tentazioni pronte a farti abbandonare tutti i buoni propositi.

La biblioteca universitaria è un luogo ideale per lo studio, bisogna cercare una biblioteca silenziosa, in modo da isolarti e concentrarti soltanto sul tuo studio.

Naturalmente è tutto soggettivo, l’importante è trovare un posto tranquillo e senza tentazioni di ogni genere, che ti permetta di studiare serenamente e in modo proficuo.

 

  • Studia con colleghi più bravi di te o molto motivati

La mancanza di motivazione è uno degli aspetti che rende impossibile laurearsi in tempo perfetto. Un modo per motivarsi allo studio è quello di studiare con colleghi molto motivati, molto bravi, o semplicemente colleghi con cui riesci a studiare tranquillamente.

I vantaggi sono enormi, come quello di capire il metodo di studio vincente e già testato di chi è un ottimo studente, oppure il vantaggio di essere stimolati a fare molto di più, o semplicemente di valutare la tua preparazione in vista dell’esame, paragonandola con chi è già a buon punto!

  • Frequenta colleghi più grandi di te

Bisogna essere molto furbi, non basta studiare soltanto, bisogna studiare in modo intelligente. Cosa c’è di meglio di sapere come è strutturato l’esame che dovrai fare nel giro di pochi mesi? Cosa c’è di meglio di sapere le domande già svolte negli appelli precedenti?

Sapere cosa studiare, sapersi focalizzare sugli aspetti più importanti è fondamentale. Studiare tutto il libro a memoria non è un buon metodo, sia per il tempo considerevole che bisogna impiegare per studiare centinaia di pagine per un esame, sia perchè molte cose sono inutili per l’esame che dovrai svolgere. Il consiglio è di non valutare ciò che ritieni inutile senza sapere gli argomenti principali da studiare per l’imminente esame. In caso di tempo ridottissimo per lo studio, studiare le domande più gettonate, potrebbe essere un metodo quasi infallibile per superare anche con il minimo voto l’esame in questione.

  • Concentrati sugli esami più complicati

Uno degli errori più ricorrenti che vengono fatti è quello di studiare gli esami più facili, per essere sicuri di non terminare la sessione con un pericoloso “ZERO” alla voce “esami superati”. NO, SBAGLIATO!

In questo modo ciò che otterrai sarà soltanto un finto benessere, ma che alla lunga porterà a non farti laureare in tempo. In tutti i casi che ho visto, di studenti che hanno approcciato la sessione d’esami in questo modo, è andato in modo disastroso.

ORGANIZZAZIONE è la parola chiave. 

Avere un ottimo programma di studio è fondamentale.  Programmare gli esami più difficili all’inizio della sessione, ti porterà a studiarli con la giusta carica, in modo tranquillo e concentrato. Una volta superati questi ostacoli la strada sarà tutta in discesa.

Non preoccuparti di lasciare pochi giorni per gli esami più semplici, in caso di bocciatura sarà sempre più facile studiare questi esami piuttosto che quelli più complicati.

Bisogna essere sicuri di rispettare i programmi, uno studio attento e oculato porta sempre ai risultati prefissati.

 

Adesso passiamo alla parte dei Vantaggi di una laurea in un ottimo tempo, anche se con un voto discreto, piuttosto che una laurea a pieni voti, ma fuori corso.

In un contesto attuale e critico come il nostro, il vantaggio di iniziare la ricerca del lavoro in anticipo rispetto agli altri tuoi coetanei è un ottima tecnica per superare la concorrenza. Facciamo un semplice esempio:
Se all’inizio del tuo corso di laurea siete in 1000, difficilmente si laureano in anticipo o alla prima sessione più di 50 studenti. Essere tra questi 50 studenti, è un vantaggio incredibile, in questo modo avrai minimo tre mesi di vantaggio rispetto agli altri di trovare lavoro, anche se il tuo voto di laurea non è ottimo.

Detto ciò, spero che questi brevi consigli, ti portino tanti risultati.

Contattaci per avere altri consigli, scrivi nei commenti se hai dei dubbi o delle curiosità, saremo lieti di risponderti!

In bocca al lupo per il tuo futuro!

laurea

 

Come creare la propria “Bibbia” con pochi click!!

Poco tempo fa mi è capitato di navigare su internet in un sito web molto promettente.

Se leggete questo blog avete sicuramente letto l’articolo sui MOOC, se non l’hai fatto ti consiglio di leggerlo per capire molto meglio di cosa stiamo trattando in questo articolo.

 

Come detto in precedenza, recentemente ho visitato un sito basato sui Massive open online course.Vedete chiaramente nell’immagine sottostante come si chiama questo sito.

 

Immagine

 

Udemy è un sito che promette di farti imparare da esperti mondiali. Forse esagerando un pò, ma la maggior parte dei corsi presenti sono molto curati e fatti proprio per chi ha poco tempo, ma vuole comunque imparare tanto.

 

La differenza con i MOOC di cui abbiamo parlato nello scorso articolo, è che udemy fornisce diverse tipologie di corsi , alcuni gratuiti ed altri a pagamento, chi tiene questi corsi, generalmente non è un istituzione come le università internazionali che tenevano corsi nelle altre piattaforme come Coursera o Udacity, ma è un esperto della materia che insegna. Chiunque può tenere un corso su udemy, anche tu, se sei esperto di qualcosa, è per questo che dovreste preferire i MOOC contenenti corsi ufficiali, che sono molto più raccomandati.

Immagine

 

La verità sul perchè sto parlando di udemy è che c’è un forte vantaggio che può interessare rispetto agli altri MOOC, Udemy contiene centinaia di corsi gratuiti di tutti gli argomenti. Ciò che è positivo è che ci si può iscrivere a qualunque corso si voglia, e all’interno della piattaforma si può avere una completa disponibilità delle lezioni che si possono fare, che generalmente sono dei video di pochi secondi

 

Se sei appassionato di internet troverai un’infinità di corsi, cosi come per il business, e la grafica.

 

Seguendo tanti corsi su udemy si ha la possibilità di accedere a un enorme database di dati importantissimi in base ai tuoi interessi, con contenuti di  una qualità media molto alta.

Invece di perdere tempo a cercare in milioni di fonti su Google, si può subito collegare la cosa che si deve cercare, alla lezione che si sta seguendo su udemy, sapendo immediatamente dove guardare e cosa cercare.

 

Inoltre i corsi non hanno una data di inizio, ne di fine, le lezioni sono continuamente consultabili, basta soltanto una connessione internet.

Immagine

 

L’importanza di migliorarsi costantemente

Immagine
http://www.beliceweb.it/ricerca/img/come_migliorare.jpg

Perché devo sforzarmi cosi tanto? Io vado già bene cosi come sono, devo cambiare per forza?

Ognuno può fare le sue scelte, perché è giusto cosi, ma chi si pone queste domande, spesso non si chiede se è giusto o meno vivere nella mediocrità, perché chi si pone queste domande, vive con un livello di vita non eccellente.

Per te che hai aperto questo articolo, se sei arrivato qui un motivo c’è , se stai leggendo questo articolo dimostri di volerti migliorare, hai fatto un’ottima scelta. Una scelta però, implica un’azione, o tante azioni, migliorarsi non è istantaneo, per farlo devi sudare, devi sacrificarti tanto se vuoi arrivare lontano.
A questo punto puoi avere in testa qualcosa che ti impedisce di continuare a  leggere, è il potere negativo dell’abitudine.
Hai un bivio davanti a te, chiudere questo articolo e vivere come sempre, oppure decidere di cambiare e fare ciò che ti farà fare un salto di qualità, decidere di raggiungere qualcosa che ti faccia vivere meglio. A meno che non sei un masochista, o un estremo pigrone, scegliere di rimanere mediocre o raggiungere l’eccellenza è una scelta facilissima.

 

Il sacrificio non è qualcosa di negativo, perché con il sacrificio arrivano i risultati, più ti sacrifichi e più avrai risultati.

Se ti sforzi per migliorare un aspetto della tua vita, di conseguenza ne migliorerai altri, perché ti abituerai a superare tutti i limiti che vorrai.
Le barriere che ci sono dentro la tua testa non sono state messe direttamente da te, ma sono state imposte dalla società. Da bambino avrai sognato di volare, ma qualcuno ti ha detto che non potevi farlo, se nessuno te l’avrebbe detto, avresti provato in tutti i modi a volare (Senza alcun mezzo, molto probabilmente non ci saresti mai riuscito), ma come per questo esempio limite, tutte le barriere che hai dentro di te, sono state imposte dalla società. Puoi romperle, scavalcarle, liberarti da queste, ma ci riuscirai soltanto se inizierai a pensare in modo diverso da come ti hanno insegnato, se vuoi puoi fare tutto, basta crederci (e sacrificarsi).

Citando una frase presa dal film Alla ricerca della felicità, che consiglio a tutti quelli che vogliono motivarsi in qualche modo,

 

“ Non permettere a nessuno di dirti che non sai fare qualcosa. Se hai un sogno tu lo devi proteggere, quando le persone non sanno fare qualcosa lo dicono a te che non lo sai fare, se vuoi qualcosa… vai li e inseguila!”

Non c’è una vera guida per capire come fare a migliorarsi, l’unico modo per farlo è quello di crearsi da soli un proprio modo di fare, magari imitando qualcuno .

Leggere le biografie di uomini straordinari che hanno fatto la storia è uno dei tanti modi per capire come pensavano queste persone.

La prossima volta che potrai migliorarti, ma sceglierai di rimanere così come sei, chiediti perché non vuoi farlo, cosa o chi te lo impedisce, chiediti se è meglio perdere qualche giorno, settimana o mese per migliorare la tua vita futura, o è meglio vivere tutta la vita nello stesso modo, chiediti se potrai pentirti in futuro di non aver fatto qualcosa per migliorare. Come ti sentiresti?

Alla fine di ogni giorno può essere molto utile fermarti davanti allo specchio e chiederti se hai fatto qualcosa durante il giorno per migliorare la tua vita, se la risposta è no per troppi giorni di fila, quello è il momento di cambiare!

Scopri i “MOOC”, usa il tuo tempo nel migliore dei modi

Come avete letto nel titolo, in questo post si parla dei “MOOC” Cosa vuol dire?

Immagine
Massive Open Online Courses

Una nuova tendenza nata negli USA sta spopolando, in cosa consiste?
I MOOC sono dei corsi online forniti da prestigiose università, in modo totalmente gratuito e aperto a tutti.
La particolarità di questi corsi è che si possono seguire da qualunque parte del mondo, quando si vuole, senza limiti. Le scadenze sono utili se si vuole prendere un certificato che attesti la frequenza al corso appena svolto, varia da università a università la modalità di invio dei certificati, in alcuni basta la sola iscrizione al corso, in altri serve finire i compiti assegnati (Di solito settimanalmente) in tempo, in alcuni altri invece si deve effettuare un punteggio minimo per avere il certificato.

 

La maggior parte di questi corsi sono in lingua inglese, ed è ottimo frequentarli per migliorare sempre di più la lingua, altri sono in spagnolo e italiano (Pochi a dir la verità) ma si possono anche trovare in altre lingue.

Non bisogna perdere nessuna occasione per migliorare le proprie competenze, e farlo usufruendo di questi servizi incredibili sarebbe perfetto, sono presenti centinaia di corsi, delle più svariate tipologie, basta scegliere quello che incuriosisce di più, e fare più corsi contemporaneamente non sarebbe una brutta idea!

Qui sotto inserirò qualche link e qualche breve descrizione per le migliori piattaforme su dove scegliere i corsi.

 

Ricordiamo che non è assolutamente una perdita di tempo, i corsi sono esattamente identici a quelli fatti in aula, con l’unica differenza di non poter partecipare in diretta. (Potete interagire con docente e alunni nei blog e forum che vi verranno forniti).
Ricordate che leggere MIT, Harvard, Oxford, Stanford e molti altri nomi prestigiosi sul proprio curriculum è sicuramente un punto in più per favorire la vostra assunzione rispetto ad altri che non ce l’hanno!

Uno dei più completi, tantissimi corsi, puoi selezionarli per lingua o per interesse. Qui troverete i corsi delle università più importanti del mondo!

Al pari di coursera vanta uno dei migliori database di corsi che si possono trovare online!

  • OpenupEd

    Sito più Europeo, non aggiornatissimo, ma comunque un utile strumento per cercare corsi online!

Vanta 725 corsi online gratis, vedere per credere

Sito Australiano, non molto fornito ma con corsi interessanti!

Vuoi imparare a programmare nei vari linguaggi informatici? Niente di meglio che Codecademy, per praticare costantemente a livelli eccellenti.

Qui giù troverete altri siti da scoprire se volete Cercare altri corsi online:

Saylor,

Udemy,

iTunes education,

Stanford university

Berkeley,

MIT open courses,

Duke university,

Harvard Open courses

UCLA extension,

Yale courses,

Open Learning Initiative.

Non stare con le mani in mano, crea il tuo futuro, parti da qui!

Le lamentele stanno rovinando la tua vita!

Quanti non hanno sentito almeno una volta negli ultimi due anni le frasi “C’è crisi”, “Non c’è lavoro” più tutte le altre ricorrenti che ascoltiamo molto frequentemente?

É vero che anche tu dopo che le hai ascoltate per la milionesima volta cominci un pò a crederci e a comportarti di conseguenza?

Immagine
http://dailystorm.it/wp-content/uploads/2013/03/crisi-8.jpg

La situazione lavorativa in Italia è difficile, e i numeri parlano, questo è innegabile, ma davvero questo atteggiamento negativo può portare a conseguenze positive? NO!

Pensa a chi dice queste frasi, le dicono le persone finanziariamente a posto? Lo dice chi è ottimista e sta andando avanti con tanta forza? O forse lo dice uno studente universitario che crede nei suoi mezzi?
Se anche tu stai riflettendo sulle risposte a queste domande le risposte sicuramente saranno NO, NO e NO!

Ti sei anche chiesto perché qualcuno sta guadagnando con la crisi??

La risposta è semplice, c’è sempre, e dico sempre un lato positivo negli eventi che accadono, basta saperlo trovare, e quando si fa questo lavoro per qualsiasi evento negativo, alla fine si riesce a scoprire la chiave di lettura per la felicità e per il successo.

ImmagineIn cinese la parola crisi ha un duplice significato, da una parte vuol dire rischio, dall’altra parte invece opportunità.

Forse è per questo che i cinesi si stanno dando cosi da fare durante questo periodo oscurando il significato negativo in favore di quello positivo.

É dandosi da fare che si superano gli ostacoli, e piangersi di sopra è una cosa che non si deve mai fare. Se vuoi avere successo in qualunque ambito, dimenticati della parte negativa dei tuoi pensieri che si sta dando mille scuse per non fare ciò che, in fondo, sappiamo è la cosa migliore.

Se abbiamo un obiettivo e vogliamo raggiungerlo, niente e nessuno ci vieta di farlo, non stupiamoci se non va bene la prima volta, e nemmeno una seconda volta, bisogna cambiare i tasselli per avere un risultato diverso da quello ottenuto in precedenza

Immagine
http://1.bp.blogspot.com/-Pw7UoOyI030/Tb3B8ItKTdI/AAAAAAAAADY/1cF-nv68EQE/s320/Thomas-edison.JPG

Immaginatevi che uso positivo ne ha fatto Edison quando è riuscito a creare la prima lampadina. Si dice che Edison sia riuscito a inventarla dopo circa 10mila tentativi. Quando è stato intervistato ha affermato che non ha fallito 10mila volta, bensì ha fatto 10mila tentativi su come non fare una lampadina.

Un’altra persona geniale che possiamo pensare è Walt Disney, ha richiesto moltissime volte un prestito alle banche per avviare il suo parco giochi, ma nessuno gli dava fiducia, come sappiamo bene, la sua positività ha vinto, e sappiamo tutti com’è andata a finire.

Questi aneddoti vi fanno capire quanto è importante essere positivi in quello che si fa. 

Il fallimento non esiste (Esiste solo nel diritto privato). Quando non riusciamo a fare una cosa, non dobbiamo pensare di aver fallito, dobbiamo pensare che è una lezione per il futuro, non è un NO, ma un non ancora.

Non c’è tempo per pensare in negativo, bisogna essere positivi, si deve essere positivi, per uscire dalla massa e iniziare la propria strada verso il successo.

Cosa aspetti?

Immagine
http://us.123rf.com/400wm/400/400/bangkokhappiness/bangkokhappiness1204/bangkokhappiness120400014/13272678-hand-symbol-ok-and-think-positive.jpg